Agenzia delle Entrate: i concorsi per complessivi 2600 posti (300 dirigenti e 2300 impiegati)

2600 posti all'Agenzia delle Entrate
Il concorso per 2600 posti all'Agenzia delle Entrate (photo: QuiFinanza.it)


Nuovi concorsi all’Agenzia delle Entrate: pubblicato il bando per la gestione delle selezioni 2020/2022, per un totale di 2.600 posti di lavoro. Requisiti, prove d’esame e date.




L’Agenzia delle Entrate ha indetto un bando di gara per la gestione di nuovi concorsi pubblici, finalizzati all’assunzione di 2600 candidati, tra cui 2300 impiegati e 300 dirigenti.
L’annuncio è arrivato grazie a una comunicazione pubblicata direttamente sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, in cui si indice la gara per la fornitura di “alcuni servizi per l’espletamento delle procedure selettive per l’assunzione a tempo indeterminato di personale per le esigenze degli uffici dell’Agenzia delle Entrate nel periodo citato”.
Nello specifico si tratta di almeno cinque bandi di concorso pubblici indetti nel triennio 2020/2022, vediamo i dettagli del bando di gara, delle prove e dei requisiti richiesti ai candidati e la possibile data di pubblicazione.

Concorsi Agenzia delle Entrate 2020: data di pubblicazione




La data di pubblicazione del bando di gara per l’appalto dell’organizzazione dei maxi concorsi previsti per il triennio 2020/2022 è stata il 23 ottobre 2019.
Sul documento viene chiaramente riportato che l’apertura delle buste che sanciscono l’aggiudicazione dell’appalto è previsto per il giorno 12 dicembre 2019, rendendo possibile la pubblicazione dei primi concorsi pubblici per i candidati nei primi mesi del 2020.
Nel testo del bando di gara vengono riportate inoltre, altre notizie utili riguardo ai requisiti dei candidati e le prove di esame che dovranno affrontare.

Bando concorso Agenzia delle Entrate: le prove d’esame

Le prove per i candidati previste nei bandi di concorso per l’assunzione di 2600 unità nel triennio 2020/2022 sono due: un primo test attitudinale e una prova tecnico-professionale. Vediamole nel dettaglio.



La prima fase del concorso si basa su un test attitudinale in forma scritta, con cui si valuteranno le abilità logiche e di comprensione verbale dei candidati. Chi supererà la prova posizionandosi in graduatoria tra un numero di tre-cinque volte i posti a disposizione potrà accedere alla seconda prova.
La seconda prova è di tipo tecnico-professionale differenziata in base alla figura professionale ricercata. Il test si strutturerà a risposta multipla, con 80 quesiti specifici da 3-5 risposte tra cui scegliere. Come si legge nell’avviso “una sola delle quali inequivocabilmente esatta”.
Il tempo a disposizione per completare le prove e tutte le altre specifiche saranno pubblicate nei bandi di concorso online, attivi dopo l’annuncio dell’esito della gara di appalto.

Bando Agenzia delle Entrate: requisiti dei candidati

Il maxi bando di concorso per l’assunzione all’Agenzia delle Entrate previsto per il 2020, come anticipato, porterà all’assunzione di 300 dirigenti e 2300 impiegati non dirigenti da selezionare tra:
  • diplomati geometra;
  • laureati in architettura;
  • laureati in ingegneria;
  • laureati in economia;
  • laureati in statistica;
  • laureati in giurisprudenza.
In base ai bandi di gara indetti in precedenza, infine, si stima la partecipazione di circa 300 mila candidati.
Bando Agenzia delle Entrate Concorsi 2020-2022
(dal sito money.it)

Seguici                    e condividi 


Share


Pubblicità 


Commenti